Sempre contro a chi alza muri

22 aprile 2018

Oggi sui giornali francesi e italiani è apparsa la notizia che un gruppetto di fascisti di varie nazionalità si è radunato a Névache, oltre il confine italiano, per mettere in scena la costruzione di una nuova frontiera.
La voce si è già sparsa anche fra i migranti, infatti la stazione di Bardonecchia è vuota. Anche se, naturalmente, gli instancabili volontari di Rainbow4Africa sono presenti al presidio medico.
Continua ad essere intollerabile quanto avviene in Francia, e domani bisognerà impedire in ogni modo che possa svolgersi qualunque tipo di manifestazione fascista su suolo italiano. Sono certo che le forze dell’ordine italiane continueranno a garantire, come hanno fatto fino ad ora, la sicurezza e l’incolumità delle donne e degli uomini migranti.

Qui il mio resoconto da Névache:

Questa mattina i fascistelli di Defend Europe hanno concluso la pagliacciata iniziata ieri con la costruzione di una frontiera con reti arancioni tra Francia e Italia per bloccare i migranti. Nel video cerco di raccontare brevemente come è finita.Spoiler alert: si sono ricaricati le reti in macchina.

Posted by Daniele Viotti on Sunday, 22 April 2018