da AskaNews

Migranti, insulti a sindaco, Viotti (Pd): “superato limite”

30 aprile 2018

“Invito l’Europa ad aprire gli occhi. Commissione intervenga”

Torino, 30 apr. (askanews) – “Abbiamo superato ogni limite”. Così il parlamentare europeo Pd Daniele Viotti commenta il volantino di insulti al sindaco Francesco Avato e al prefetto di Torino Renato Saccone e di solidarietà alla gendarmeria francese dopo il blitz delle settimane scorse, abbandonato ieri davanti alla sede di Rainbow4Africa a Bardonecchia, ultimo atto di una lotta che vede contrapposti da un lato l’accoglienza e la solidarietà italiana e dall’altra gruppi autonomi di estrema destra e polizia francesi impegnati a bloccare le frontiere “nel silenzio delle autorità di quel Paese”, osserva Viotti. “A niente è valso rivolgermi in Aula a Strasburgo a Macron – prosegue Viotti – . Per lui evidentemente il problema non sussiste, ma ora invito l’Europa ad aprire gli occhi e non tacere. Oggi invierò un’interrogazione alla Commissione Europea, indirizzata al primo Vicepresidente Timmermans e al Commissario Avramopolous, che avevo preparato nei giorni scorsi. Sulla stampa nazionale e internazionale c’è giustamente indignazione per il “cattivo” Orban che costruisce muri, l a stessa attenzione oggi va dedicata ai confini franco italiani dove si costruiscono muri altrettanto pericolosi e a farlo è la gendarmeria francese”. “Sono fermamente convinto – conclude Viotti – che la protezione dei diritti fondamentali, il rispetto reciproco della sovranità degli Stati membri e di valori democratici su cui si fonda l’Europa siano minacciati. Credo che la Commissione Europea, in quanto guardiana dei trattati, debba intervenire. Il rispetto dei valori fondamentali su cui si basa l’UE è a rischio”.

Vai all'articolo