Il Bilancio più ambizioso della storia dell’Unione Europea

12 dicembre 2018

Dopo mesi e mesi di duro lavoro, oggi il Parlamento Europeo ha approvato il Bilancio dell’Unione Europea 2019.

Da Relatore Generale, vi ho raccontato negli scorsi mesi tutti i passaggi che abbiamo effettuato per arrivare a questo risultato. Ora posso dirlo con molta gioia e con un pizzico di orgoglio: abbiamo aumentato gli importi per i cittadini europei di quasi 1 MILIARDO di Euro (per gli amanti dei numeri, 943 Milioni di euro).

Il più grande aumento che si sia mai avuto nella storia dell’Ue sul bilancio.

Come ho sempre detto, ogni Bilancio ha un’anima profondamente politica. Anche quello di quest’anno non fa eccezione, ed è proprio per questo che abbiamo deciso di batterci aumentare gli investimenti su temi che consideriamo fondamentali per l’Europa e per i suoi cittadini. Dalle Piccole e Medie Imprese alla Ricerca, dal Cambiamento Climatico alle politiche migratorie, concentrandoci soprattutto sulle nuove generazioni, con la lotta alla disoccupazione giovanile.

Tematiche importantissime, che meritavano maggiori investimenti e li hanno ricevuti.

Qui i dettagli degli aumenti:

Ricerca: + 150 milioni al programma Horizon 2020

PMI: + 5 milioni al programma COSME

Giovani:

• +116 milioni sull’Iniziativa europea per l’occupazione giovanile (YEI);

• +240 milioni su Erasmus+ che permetteranno di finanziare circa 130.000 borse di studio aggiuntive

• +15 milioni per l’azione preparatoria per una Garanzia per l’infanzia (Child Guarantee).

– Cambiamento climatico:

• +4 milioni per il programma LIFE;

• +8 milioni alla linea di Horizon 2020 che contribuisce alla lotta al cambiamento climatico;

• + 12,5 milioni alla linea dello Strumento di cooperazione allo sviluppo che contribuisce alla lotta al cambiamento climatico;

• +102 milioni alla linea della PAC che contribuisce alla lotta al cambiamento climatico.

Migrazioni:

• +78,7 milioni allo Strumento di vicinato europeo (ENI), di cui 21 milioni per l’UNRWA;

• +63,5 milioni allo Strumento di cooperazione allo sviluppo;

• + 33 milioni al Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (AMIF)

Come vedete, i numeri spiegano bene il senso del nostro impegno.

Le trattative sono state lunghe e tortuose, ma il risultato raggiunto vale ampiamente ogni sforzo fatto!

L’Unione Europea, nel 2019, avrà il bilancio più ambizioso della sua storia.

Sono molto felice di aver fatto la mia parte affinché fosse così.