Global Progressive Forum in Tunisia

16 settembre 2016
Oggi vado a Tunisi. Prima di partire, questa mattina, ho incontrato un gruppo di studenti piemontesi. Trentadue ragazzi delle scuole superiori che hanno vinto il concorso “Diventiamo cittadini europei”, un fiore all’occhiello del Consiglio regionale del Piemonte e della sua Consulta Europea.
A Bruxelles oggi, oltre a visitare la città e il Parlamento, i ragazzi vestiranno i panni delle Istituzioni europee attraverso il “Parlamentarium”, un gioco di ruolo che simula il processo legislativo.

In Tunisia parteciperò a una tavola rotonda sui diritti LGBTI, organizzata dal Global Progressive Forum del PSE, Rainbow Rose e l’associazione Shams. Lo avevo scritto a Pittella qualche mese fa https://goo.gl/Tshibe. L’Europa deve tornare ad essere un campione di democrazia e rispetto. Sarà un’occasione per dare voce e ascoltare le storie e le rivendicazioni della comunità LGBTI. Avrò il piacere di incontrare gli attivisti Mounir Baatour e Ahmed Ben Amor, Presidente e Vicepresidente di Shams. Le battaglie per i diritti di una minoranza sono sempre le battaglie di tutti. Sostenere le forze democratiche e offrire supporto e sostegno alle forze che, nei diversi Paesi con situazioni controverse, cercano di mantenere viva la forza della politica contro dittatori, regimi e governi autoritari è compito di tutti noi parlamentari europei.